Vi invitiamo ad esplorare liberamente il nostro sito e ad esaminare senza pregiudizi il messaggio che vi proponiamo. E' lo stesso messaggio eterno di cui parla la Bibbia quando dice:

"...poi vidi un altro angelo che volava in mezzo al cielo e che aveva l'evangelo eterno da annunziare agli abitanti della terra e ad ogni, nazione tribù, lingua e popolo" (Apocalisse 14:6).



Sommario

Che cos'è la vita?

Un breve viaggio attraverso il tempo, una corsa per possedere il massimo della salute fisica, della ricchezza e della felicità, prima che la fine arrivi.

Perché molte delle cose che ci sforziamo di ottenere, una volta raggiunte si dimostrano insoddisfacenti?

Perché in una società che offre successo e prosperità, ci sono così tante persone che vivono nell'angoscia e nella disperazione?

Queste non sono solo domande che si fanno ai nostri giorni. Circa 2000 fa un uomo molto ricco andò da Gesù e gli chiese,

"Maestro buono, che devo.fare per ereditar la vita eterna?"

Gesù gli disse: "Perchè mi chiami buono? Nessuno è buono, tranne uno solo, cioè Dio. Tu conosci i comandamenti: Non commettere adulterio; non uccidere; non rubare; non dir falsa testimonianza; onora tuo padre e tua madre."

Ed egli rispose: "Tutte queste cose io le ho osservate fin dalla mia gioventù".

Gesù, udito questo, gli disse: "Una cosa ti manca ancora vendi tutto quello che hai, e distribuiscilo ai poveri, e avrai un tesoro nel cielo; poi vieni e seguimi."

Ma egli, udite queste cose, ne fu afflitto, perchè era molto ricco. Gesù vedendolo così triste, disse: "Quanto è difficile, per quelli che hanno delle ricchezze, entrare nel tegno di Dio!" 1

La ricchezza non è la risposta... è spesso parte del problema, sia per noi stessi che per gli altri.

1 Luca 18, 18-24

Perchè io?

Tutti noi abbiamo dei problemi, chi grandi e chi piccoli. Terremoti, incidenti, attacchi terroistici; oppure più a livello personale, malattie, la morte di un nostro caro. La sofferenza è dura per chi ne è coinvolto e per chiunque difficlle da capire. Spesso sembra così ingiusta, nessuno ne è immune. Essa può arrivare anche all'improvviso.

Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico, e s'imbatté in ladroni che lo spogliarono e ferirono e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto.

Ora, per caso, un sacerdote scendeva per quella stessa strada; e lo vide, ma passò oltre dal lato opposto. Ma un samaritano che era in viaggio, passando di là, lo vide e ne ebbe pietà; avvicinatosi, fasciò le sue piaghe, versandovi sopra olio e vino; poi lo mise sulla propria cavalcatura, lo condusse a una locanda e si prese cura di lui. Il giorno dopo, presi due denari, li diede all'oste e gli disse: "prenditi cura di lui; e tutto ciò che spenderai di più, te lo rimborserò al mio ritorno." 2

I rappresentanti delle diverse confessioni rellgiose passano vicino all'uomo nel bisogno ma non si fermano. La vittima grida: "Non c'è nessuno che s'interessa di me?". Solo uno straniero con una fede diversa, di conseguenza piuttosto malvisto, si prende cura di luf

Anche Gesù soffrì il rifiuto della gente, pati la fame e sopportò il dolore. Lui capisce le nostre sofferenze.

LUI S'INTERESSA DI TE.

2 Luca 10,30-38

Gesù Cristo si cura di noi

Egli si prende cura dei malati.. Un sabato incontrò una donna che da 18 anni viveva con una menomazione fisica.

Gesù, vedutala, la chiamò a se e le disse: "Donna, tu sei liberata dalla tua infermità." Pose le mani su di lei, ed in quel momento ella fu raddrizzata e glorificava Dio 3

Egli ha cura degli emarginati, di coloro che soffrono di malattie, allora la lebbra, ai nostri giorni potremmo parlare di AlDS.

Un uomo tutto coperto di lebbra venne da Gesù e disse:

"Signore, se vuoi, tu puoi guarirmi." E Gesù stese la mano e lo toccò, dicendo: "Lo voglio, sii mondato." In quell'istante la lebbra sparì da lui. 4

Egli ha cura delle vedove e degli orfani. Vicino ad una città chiamata Nain, Gesù vide un corteo funebre. Una vedova stava portando il suo unico figlio al cimitero per seppellirlo.

Il Signore, vedutala, ebbe pietà di lei e le disse: "Non piangere'' E, avvicinatosi, toccò la bara; i portatori si fermarono. ed egli disse: "Ragazzo, te lo dico io, alzati!" ll morto si alzò e si mise a sedere, e cominciò a parlare. Gesù Io restituì a sua madre. 5

L'amore di Dio e la Sua potenza sono più grandi della morte. Il tocco di Gesù Cristo portò nuova vita.

3 Luca 13, 12-13

4 Luca 5, 12-13

5 Luca 7, 13-15

Chi è Gesù?

Egli è più di qualcuno che si prende cura di noi. I miracoli che fece ci dimostrano che non era solo un buon uomo. Mentr'egli stava pregando in disparte, i discepoli erano con lui: ed egli domandò loro: "Chi dice la gente che io sia?" Ed quelli risposero: "Gli uni dicono Giovanni Battista; altri, Elia, e altri, uno dei profeti antichi che è risuscitato. Egli disse loro: ''E voi, chi dite che io sia?" Pietro rispose: "Il Cristo di Dio." 6 In una maniera unica Gesù parlò di Dio come di suo Padre.

"E nessuno sa chi è il Figlio, se non il Padre; né chi è il Padre, se non il Figlio e colui al quale il Figlio voglia rivelarlo. 7

lo e il Padre siamo uno. 8

Chi ha visto me, ha visto il Padre. 9

Anche prima della sua nascita un angelo disse a Maria, sua Madre, sua madre, "Ecco, tu concepirai e partorirai un figlio, e gli porrai rome Gesù. Questi sarà grande e sarà chiamato figlio dell' Altissimo... il suo regno non avrà mai fine". 10

Quando nacque fu detto ai pastori, "Oggi nella città di Davide, vi è nato un Salvatore, che è il Cristo, il Signore. 11

Quel giorno fu l'inizio della sua missione divina, la salvezza del genere umano.

6 Luca 9. 18-20 9 Giov. 14, 9

7 Luca 10. 22 10 Luca 1, 31-33

8 Giov 10.30 11 Luca 2,11