Vi invitiamo ad esplorare liberamente il nostro sito e ad esaminare senza pregiudizi il messaggio che vi proponiamo. E' lo stesso messaggio eterno di cui parla la Bibbia quando dice:

"...poi vidi un altro angelo che volava in mezzo al cielo e che aveva l'evangelo eterno da annunziare agli abitanti della terra e ad ogni, nazione tribù, lingua e popolo" (Apocalisse 14:6).



Perchè abbiamo bisogno di Gesù?

Gesù stesso disse ai suoi discepoli,

"Chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell'uomo riconoscerà lui davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio''. 12

Raccontando poi questa storia li mise in guardia.

"La campagna di un uomo ricco fruttò abbondantemente; ed egli ragionava così, fra sé: "Che raro, poichè non ho dove riporre i miei raccolti?" Disse: ''Questo farò: demolirò i miei granai e ne costruirò altri più grandi, vi raccoglierò tutto il mio grano, i miei beni e dirò all'anima mia: Anima, tu hai molti beni ammassati per molti anni. riposati, mangia, bevi, divertiti." Ma Dio gli disse: "Stolto, questa notte stessa l'anima tua ti sarà ridomandata. e quello che hai preparato, di chi sarà?" Così è di chi accumula tesori per sé e non è ricco davanti a Dio. 13

Dobbiamo preoccuparci del nostro rapporto con Dio.

Ma se non vi ravvedete, perirete tutti allo stesso modo 14

Questo significa un rivoluzionamento del nostro cuore, della nostra mente e delle nostre azioni. Dobbiamo cambiare il nostro modo di agire e seguire la Via di Dio. Gesù raccontò una storia per mettere in evidenza il suo grande desiderio di vederci uniti a Lui.

"Ovvero, qual è la donna che se ha dieci dramme e ne perde una, non accende un lume e non spazza la casa e non cerca con cura finchè non la ritrova?

Quando l'ha trovata chiama assieme le amiche e le vicine, dicendo: Rallegratevi con me, perchè ho ritrovato la dramma che avevo perduta''

Così, vi dico, v'è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si ravvede. 15

Gesù sapeva che l'unico modo perché ciò avvenisse, cioè che un essere umano imperfetto potesse vivere eternamente con l'Iddio perfetto e santo, era che Lui diventasse il nostro intermediario.

Il nostro peccato - le imperfezioni e l'egoismo - è il problema

Ecco, la mano dell'Eterno non è troppo corta per salvare, nè il suo orecchio troppo duro per udire, ma sono le vostre iniquità quelle che hanno posto una barriera fra voi e il vostro Dio; sono i vostri peccati quelli che hanno fatto si ch'egli nasconda la sua faccia da voi, per non darvi più ascolto. 16

La conseguenza del nostro peccato è l'eterna separazione da Dio.

Perchè il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore. 17

12 Luca 12. 8-9 15 Luca 15. 8-10
13 Luca 12. 16-21 16 Isaia 59. 1-2
14 Luca 13. 3 17 Romani 6. 23

Gesù morì per noi


La morte di Gesù per noi è la risposta. Lui ha pagato il prezzo della pena per tutti i nostri fallimenti.
Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi. 18
Egli era innocente.
E Pilato parlò loro di nuovo perchè desiderava liberare Gesù, ma essi gridavano, "Crocifiggilo! Crocifiggilo!" Per la terza volta egli disse loro: ''Ma che male ha fatto? Io non ho trovato nulla in lui, che meriti la morte. Perciò, dopo averlo castigato. lo libererò". Ma essi insistevano a gran voce chiedendo che fosse crocifisso; e le loro grida finirono per avere il sopravvento Pilato decise che fosse fatto quello che domandavano. 19
Fu una morte crudele.
Quando furono giunti al luogo detto Golgota, vi crocifissero lui e i malfattori, uno a destra e l'altro a sinistra. 20

In quel momento nessuno dei presenti credette in Lui, solo un uomo disperato.

Uno dei malfattori appesi lo insultava, dicendo: "Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e noi!'' Ma l'altro lo rimproverava. dicendo: "Non hai nemmeno timor di Dio, tu che ti trovi nel medesimo supplizio? Per noi è giusto, perchè riceviamo la pena che ci meritiamo per le nostre azioni. ma questi non ha fatto nulla di male. E diceva: "Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno!"

18 Romani 5, 8
19 Luca 23, 20-24
20 Luca 23, 33

Gesù gli disse: "Io ti dico in verità che oggi tu sarai con me in paradiso. 21

Quando il momento della sua morte si stava avvicinando, Gesù compì I'opera della salvezza per l'uomo.

Era circa l'ora sesta, e si fecero tenebre su tutto il paese fino all'ora nona, essendosi oscurato il sole. La cortina del tempio si squarciò nel mezzo. Gesù gridando a gran voce, disse: "Padre, nelle tue mani rimetto lo spirito mio," Detto questo spirò. Il centurione, veduto ciò che era accaduto. glorificava Iddio dicendo: "Veramente, quest'uomo era giusto." 22

Solo tre giorni dopo la sua risurrezione dai morti la verità si fece chiara.

Il primo giorno della settimana, la mattina prestissimo, le donne si recarono al sepolcro, portando gli aromi che avevano preparato. E trovarono che la pietra era stata rotolata dal sepolcro. Ma, essendo entrate, non trovarono il corpo del Signore Gesù. Mentre se ne stavano perplesse di questo fatto, ecco che apparvero davanti a loro due uomini in vesti risplendenti; ed essendo esse impaurite, chinarono il viso a terra; ma quelli dissero loro: "Perchè cercate il vivente tra i morti? Egli non è qui, ma è risuscitato; ricordate come egli vi parlò quand'era ancora in Galilea, dicendo che il Figlio dell'uomo doveva essere dato nelle mani di uomini peccatori ed essere crocifisso, e il terzo giorno risuscitare.''

Esse si ricordarono delle sue parole. 23

21 Luca 23, 39-43
22 Luca 23, 44-47
23 Luca 24, 1-6


Dopo aver passato del tempo con molti dei suoi discepoli durante i 40 giorni successivi la sua risurrezione, Egli tornò presso ll Padre.
Poi li condusse fuori fin presso Betania; e, alzate in alto le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e fu portato su nel cielo. 24
Gesù morì, risorse dai morti, ritornò al Padre ed ha promesso,
"Tornerò e vi accoglierò presso di me, affinchè dove sono io, siate anche voi. 25
24 Luca 24. 50-52
25 Giov. 14. 3

La tua vita?

La tua vita sta seguendo la giusta direzione? Vuoi eternamente avere un rapporto con Dio e diventare un discepolo di Gesù Cristo?

Puoi cominciare ora compiendo questi tre passi

1 Riconosci ed ammetti di aver sbagliato davanti a Dio.
Poichè le nostre trasgressioni si sono moltiplicate dinanzi a te, e i nostri peccati testimoniano contro di noi... conosciamo le nostre iniquità. 26
2 Credi con tutto il tuo cuore in Gesù quale Figlio di Dio
Credi nel Signore Gesù, e sarai salvato... 27

Credere significa:

a) Avere fiducia.
Confidati nell'Eterno con tutto il cuore, e non t'appoggiare sul tuo discernimento. 28
b) Arrendersi totalmente.
Se uno vuol venire dietro di me, rinunzi a sè stesso, prenda ogni giorno la sua croce e mi segua, 29
c) Ubbidire
Se uno mi ama, osserverà la mia parola. 30
3 Riconosci pubblicamente Gesù come Signore.
Infatti col cuore si crede per ottenere la giustizia e con la bocca si fa confessione per essere salvati . 31
28 Isaia 59.12 29 Luca 9, 23
27 Atti 16. 31 30 Giov. 14, 23
28 Proverbi 3. 5 31 Romani 10,10

Quando avrai fatto questi passi, Dio Padre ti darà il Suo Spirito Santo, che è la sorgente della nuova vita, per essere sempre con te dandoti la forza di proseguire nel cammino con Lui.

...dopo aver ascoltato la parola della verità, il vangelo della vostra salvezza, e avendo creduto in Gesù, avete ricevuto il sigillo dello Spirito Santo. 32

Con la tua decisione:

a) riceverai la vita eterna.
Chi crede nel Figlio ha vita eterna. 33

b) riceverai libero accesso a Dio attraverso la preghiera (inizia oggi stesso a parlare a Lui).

c) La Parola dl Dio, la Bibbia, dlventerè la tua fonte d'istruzione, d'ispirazione e di guida.

Ogni scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, perchè l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona. 34

d) Diventerai parte della famiglia di Dio. Avrai bisogno d'incontrarti regolarmente con altri credenti evangelici per ricevere l'insegnamento della Parola di Dio, per godere della comunione fraterna e per reciproco incoraggiamento.

Ed erano perseveranti nell'ascoltare l'insegnamento degli apostoli, nella comunione fraterna, nel rompere il pane e nelle preghiere. 35

Questa è la vita secondo il pensiero di Dio, Gesù disse:

"Io sono venuto perche' abbiano la vita e l'abbiano sovrabbondante." 36

32 Efesini 1.13 35 Atti 2, 42
33 Giov 3. 36 38 Giov. 10,10
34 2 Tim 3 16-17

VOCE DELLA BIBBIA - C.P. 90

41043 FORMIGINE (MO). Italia


Vorrei saperne di più su Gesù Cristo e conoscere la Parola di Dio, perciò inviatemi gratis, e senza alcun impegno, un corso biblico introduttivo.

INDIRIZZO:

Cognome  ................................... .
Nome  ................................... Età:....
Via  ................................... n°....
Città  ................................... .
Cod. Postale  ................................... Prov....

Inviate i suddetti dati a:

(ananni@pe.alicom.org)

CHIESA CRISTIANA EVANGELICA

Via Aterno, 199

Pescara



Domenica  ore 10.00 Adorazione
Martedì  ore 19.00 * Edificazione
Giovedì  ore 19.00 * Studio Biblico

* nel periodo estivo le riunioni sono posticipate alle ore 19.30